Nutrivi PHYSIO SPORT - peptide complex - WELLU

Un nuovo prodotto, l’integratore alimentare Physio Sport Peptide Complex da sciogliere in acqua, studiato nei nostri laboratori per oltre un anno, è appena entrato a far parte dell’offerta Nutrivi.


Questo integratore è unico: è completo e multi-ingrediente e si basa sulla più alta dose giornaliera di collagene liofilizzato attualmente disponibile sul mercato.

Si tratta di una formulazione insolita che ha richiesto il superamento di molti ostacoli tecnologici e la collaborazione con istituzioni scientifiche.

Analizziamo attentamente l’ultima creazione dei laboratori Nutrivi. ... domande e risposte


La prima domanda che viene in mente è la seguente:

perchè creare il nuovo Physio Sport Peptide Complex ?


Si tratta di una formula PREMIUM con la più alta dose di collagene ittico liofilizzato disponibile sul mercato, per la cui creazione è stata usata come base il Biopetide Complex.

Quale collagene è racchiuso nella composizione di Physio Sport Peptide Complex e perché?


Lo abbiamo chiesto a Rafał Flavio Tomczak. Questo prodotto è unico perchè si basa su un’elevata quantità di collagene liofilizzato, ben 650 mg per dose giornaliera. Si tratta di una soluzione piuttosto insolita perché molto costosa. La base per la creazione di questo collagene liofilizzato è il gel estratto dalla pelle di pesce, che, come sapete, è un complesso di peptidi ittici e aminoacidi.

Qui il punto di partenza è completamente diverso perché questo prodotto ha come base il nostro Biopeptide Complex che poi viene liofilizzato e consegnato all’organismo in forma intatta. -ci racconta Rafał Flavio Tomczak


Perché avete optato per il collagene liofilizzato?


Perché è il più efficace, garantisce la durata del prodotto, la comodità d’uso e le proprietà invariate della materia prima.

Abbiamo chiesto a Katarzyna Adamiak della liofilizzazione.

Grazie alla collaborazione con il Jagiellońskim Centrum Innowacji di Cracovia, ora siamo in grado di dare delle risposte a molte domande importanti relative all’influenza del processo di liofilizzazione sulla struttura stessa del collagene, agli eventuali benifici, all’influenza sulla qualità finale del prodotto.


Il collagene estratto dalla pelle di pesce fa sì che il nostro organismo attivi dei peptidi segnale che stimolano i fibroblasti ad avviare la sintesi di nuovo collagene nei nostri tessuti.


Siamo quindi in grado di attivare più rapidamente i processi rigenerativi, e questo è molto importante.


La liofilizzazione permette di conservare il più possibile l’attività biologica dei peptidi, quindi il prodotto può essere conservato a lungo rimanendo attivo biologicamente... e funzionando correttamente! - ci racconta Katarzyna Adamiak.


Perché non ci siamo fermati al collagene?


Una dose così alta di collagene nella preparazione è sufficiente se il nostro obiettivo è quello di rafforzare la stato di salute del sistema muscolo-scheletrico?


Abbiamo chiesto a Rafal Flavio Tomczak di rispondere a questa domanda.


Nella composizione di questo preparato il collagene è accompagnato da una serie di altre sostanze che hanno un ampio spettro d’azione. Sappiamo che i preparati multivitaminici non sono sempre la soluzione migliore, ma nel caso di questo tipo di prodotto è stato molto importante per noi poterlo arricchire con altre sostanze oltre al collagene, proprio perché vogliamo agire su vari meccanismi nel nostro organismo.


Per stimolare alcuni, per inibire altri.


Prendiamo, per esempio, le infiammazioni che spesso affliggono il nostro corpo: vanno minimizzate e calmate.


Quali sono le altre sostanze contenute nel nuovo Physio Sport Peptide Complex e che effetto hanno?


Alla base di questa nuova preparazione ci sono ingredienti dall’azione testata sul sistema muscolo-scheletrico e sul tessuto connettivo: peptidi di collagene ittico, acido ialuronico, glucosamina, condroitina e MSM.


Abbiamo integrato il Physio Sport Peptide Complex con sostanze ancora sconosciute all’industria dell’integrazione nella funzione che ricoprono ora nel nuovo prodotto Nutrivi.


Le abbiamo selezionate in base agli ultimi studi medici e in collaborazione con le istituzioni scientifiche. Queste sostanze sono: Boswellia serrata, Eriobotrya japonica, bromelina estratta dall’ananas ed estratto di barbabietola.


Katarzyna Adamiak ci dirà di più su di loro.


L’acido ialuronico costituisce le pareti dei vasi, è presente anche nel liquido sinoviale e nel tessuto connettivo.


La funzione primaria dell’acido ialuronico è principalmente quella di legare l’acqua nel corpo; quando le molecole di acido si scompongono vengono immediatamente sostituite da nuove molecole. Ecco perché è così importante assumere un integratore quando l’apporto di acido ialuronico è troppo basso: costituendo anche il liquido sinoviale, questo acido influenza la mobilità delle articolazioni, della cartilagine e dell’intero apparato motorio.


La glucosamina, contenuta nel Physio Sport Peptide Complex, è un substrato per la sintesi dei proteoglicani, che a loro volta costituiscono la matrice del tessuto epidermico. Quindi senza la glucosamina il nostro sistema muscolo-scheletrico non esisterebbe. La glucosamina è una sostanza che deriva naturalmente dal glucosio. E spesso nella composizione degli integratori che supportano l’apparato cartilagineo e osseo si aggiunge anche la condroitina. La combinazione di condroitina e glucosamina in tali preparati è necessaria per ricostituire e rigenerare la matrice cartilaginea [...]. L’MSM, o metilsulfonilmetano, è un composto organico contenente zolfo e ha anch’esso un ruolo chiave nella costituzione dell’apparato osteoarticolare. Gli studi hanno dimostrato che ha azione antinfiammatoria e analgesica, così come un effetto sulla ricostituzione del tessuto connettivo. È anche un composto molto apprezzato negli integratori per la cura della pelle, perché forma la matrice del tessuto connettivo, e di conseguenza, oltre ad aumentare la mobilità delle nostre articolazioni, rende le unghie più forti e i capelli più resistenti grazie allo zolfo organico che vi si trova. Un’altra sostanza è la Boswellia serrata, conosciuta anche come Albero dell’incenso. È una pianta con molte proprietà salutari ed è usata nella medicina cinese per gli effetti antinfiammatori, analgesici e calmanti


Nella composizione abbiamo anche l’Eriobotrya japonica, ovvero il Nespolo del Giappone, una materia prima a base di erbe.

Gli studi indicano che ha un effetto mucolitico: rompe le particelle di muco e quindi facilita la respirazione. Le persone che si allenano intensamente e hanno problemi respiratori troveranno immenso beneficio.


Nell’estratto di barbabietola troviamo la betanina, che è un colorante naturale, e la betaina che migliora l’apporto di sangue all’organismo, aumenta l’ossigenazione, ed è anche associata a un aumento dell’efficienza del corpo stesso.


La bromelina estratta dall’ananas, a sua volta, ha effetto antinfiammatorio, facilita la digestione del collagene stesso come proteina, e spazza via i residui di cibo non digeriti dal nostro intestino in modo che il nostro corpo possa funzionare correttamente.


Per chi avete sviluppato questo prodotto?


Quale era l’intenzione prima di lanciarlo sul mercato? Rafał Flavio Tomczak vi racconterà tutto.


Tenevo molto a creare un prodotto per me, per voi, per i vostri cari, per tutta la famiglia, soprattutto per i nostri genitori, ma anche per le persone che fanno sport.


Ogni tanto si sente qualcuno che si lamenta: mi fa male qui, questo non funziona, non riesco a piegarmi, ho una cartilagine danneggiata da qualche parte, qui mi sono slogato qualcosa.


In effetti, i disturbi che dobbiamo affrontare oggi in termini di sistema muscolo-scheletrico sono numerosi. La cosa più importante è che abbiamo basato la nostra preparazione sulla ricerca e non abbiamo semplicemente seguito la strada battuta.


Sono convinto che il prodotto non porterà dei benefici solo a voi, ma sarà anche uno strumento efficace per aiutare le persone. *Questo è solo un estratto della conversazione tra il fondatore e comproprietario WellU Rafał Flavio Tomczak e la responsabile Ricerca&Sviluppo WellU Katarzyna Adamiak.